Salute e società

La scena della cura sociosanitaria si è radicalmente trasformata, nel corso degli ultimi decenni. La rappresentazione dello star bene, da condizione naturale interrotta da eventi critici esterni o interni, è divenuta esito di un continuo miglioramento, virtualmente infinito.

E i servizi per la salute, tramite processi di aziendalizzazione e forti investimenti sulla dimensione tecnoscientifica, hanno cercato di corrispondere a quel cambiamento.

La tradizionale diade medico-paziente è stata sostituita da una più ampia dinamica interattiva policentrica, nella quale rischia di venir meno l’attenzione alla sensibilità relazionale.

Un campo di ricerca altamente critico e interessante, nel quale cogliere segni di futuro, al di là di ogni nostalgia per il passato.